Si è svolto ieri, 27 giugno 2017 alle ore 15.30, il Consiglio Comunale in seduta straordinaria.
Il Consiglio è durato 4 ore e 30, visti i 12 punti in discussione e l’importanza dei temi trattati, chiudendosi alle ore 20.00.

Il Presidente del Consiglio Comunale ha dato letto delle interrogazioni presentate dai gruppi di opposizione, tra cui la dettagliata interrogazione presentata dal M5S Penne circa la Delibera di Giunta n. 61 con la quale l’Amministrazione chiede al RUP di annullare l’Iter di costruzione della Nuova M. Giardini in Via dei Lanaioli, alle quali verrà data risposta nel prossimo Consiglio.

Importantissimo risultato del M5S Penne che ha ricevuto l’approvazione all’unanimità delle 2 Mozioni presentate:
Istituzione osservatorio comunale della Legalità;
Conferimento della cittadinanza onoraria al Magistrato Nino di Matteo;

La consigliera Paola Maria Duttilo ha illustrato le due mozioni realizzate dal Gruppo Consiliare che si inseriscono nel percorso di Legalità intrapreso con l’istituzione del Codice Etico, spiegando le motivazioni e l’importanza pratica e simbolica di tali atti. Sia la maggioranza che Penne Vale hanno plaudito all’iniziativa ed hanno espresso il loro voto favorevole, sottolineando l’importanza di tali atti a favore della Legalità e della sensibilizzazione contro le Mafie.

Argomento del Consiglio era anche l’inizio dell’Iter di realizzazione dei M.U.S.T. che ospiteranno l’ITC “G. Marconi”, che ha occupato 3 punti della discussione. I consiglieri Luca Falconetti e Maurizio Fidanza hanno espresso i dubbi sia sull’Iter, sia sui tempi che sulle modalità di realizzazione motivando così il voto di astensione; hanno altresì ribadito come il MoVimento 5 Stelle non sia contrario alla realizzazione dell’Opera, evidenziando l’impegno dei ragazzi del Marconi, e che per questo motivo se tutto l’Iter sarà svolto correttamente, in tempi certi e senza esborsi da parte del Comune i prossimi voti su tale opera saranno favorevoli.

Altro punto che ha richiesto una lunga discussione è stato il n.10 “Indirizzi per la redazione del nuovo Piano Regolatore Generale e per la revisione o variante dei piani particolareggiati”. I consiglieri Falconetti e Fidanza hanno elencato una lunga lista di criticità sulla proposta di deliberazione tra cui:
– Mancanza di Visione Strategica;
– Mancanza di specifiche su Infrastrutturazione e Viabilità;
– Nessuna indicazione di tempi di realizzazione;
– Nessuna indicazione dei costi a carico del comune di Penne;
– Nessuna indicazione su come verrà gestito l’Ufficio Urbanistica, già oggi oberato di lavoro;

Su tale punto ci sono stati due lunghi interventi del Vice Sindaco e Assessore ai Lavori Pubblici che, tuttavia, non ha fornito adeguate spiegazioni a tutti gli interrogativi posti. Il Gruppo M5S ha espresso voto contrario a tale proposta di deliberazione che, comunque, la maggioranza ha approvato.

Altro punto su cui il M5S ha espresso voto contrario è stato quello relativo alla proroga dell’affidamento alla Coop. Cogecstre della Gestione Riserva Naturale Lago di Penne per altri 6 mesi, fino al 31/12/17. il Capogruppo Falconetti ha motivato così la decisione: “alla prima proroga non ci siamo opposti a patto che fosse la prima ed unica e che entro fine Giugno l’iter per l’assegnazione si concludesse. Datosi che ciò non è avvenuto e temiamo che si possa continuare all’infinito con la prorogatio diamo, per coerenza con quanto detto mesi fa sia in commissione che in consiglio, voto contrario“.