Il 27 Luglio 2017 alle ore 15.30 si è svolto il Consiglio Comunale Straordinario, avente 8 punti all’O.d.G.

Nel primo punto, Comunicazioni del Presidente, lo stesso ha dato lettura delle 3 interrogazioni presentate nei giorni scorsi dal Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle, a firma Luca Falconetti, Paola Maria Duttilo e Maurizio Fidanza; due interrogano il Sindaco e la Giunta sul perché non si è ancora data attuazione alle Mozioni presentate e votate in consiglio sulla Diretta Streaming e sull’installazione di Eco-Compattatori; la terza pone all’Amministrazione ben 10 domande sulla situazione dei migranti e richiedenti asilo presenti nel Comune di Penne. A tutte e 3 le interrogazioni, l’Amm.ne dovrà rispondere nel corso del prossimo Consiglio Comunale.

I punti 2, 3 e 4 riguardavano interrogazioni presentate dal Gruppo Consiliare “Penne Vale”, al quale hanno dato risposta il Vice Sindaco, il Sindaco (che sull’interrogazione sull’utilizzo della Fascia tricolore ha tenuto una lezione di Storia del Risorgimento senza, però, rispondere alle domande poste dal Consigliere Napoletano, ndr) alle quali è seguita la controreplica del Consigliere Napoletano).

Il quinto punto all’O.d.G. era l’interrogazione presentata dal MoVimento 5 Stelle, a prima firma del Capogruppo Luca Falconetti, ad oggetto: “Delibera di giunta nr. 61 del 01.06.2017 – Atto di indirizzo nuova M. Giardini. Il Capogruppo ha illustrato nel dettaglio l’interrogazione, rileggendo in premessa alcuni stralci del suo intervento al Consiglio Comunale del 21 Ottobre 2016 (Consiglio Straordinario sulle scuole, chiesto ed ottenuto dal MoVimento 5 Stelle e da Penne Vale, ndr) nel quale faceva presente alcune delle criticità riscontrate sul Contratto firmato dal Comune di Penne e dalla Corbo Group SpA e alcune gravi difformità rispetto al Bando di Gara 1/2013, ricordando che il Bando è una Lex Specialis e che, come tale, non può essere derogata o modificata dal contratto. Il Capogruppo Falconetti ha rivendicato che ben 8 mesi prima dell’atto di indirizzo dato al RUP dalla Giunta, aveva segnalato la questione dei Canoni (utilizzata come motivazione dalla maggioranza nella delibera di giunta nr.61/2017, ndr) oltre che le difformità nelle penali e nei tempi di realizzazione non menzionate, invece, dalla Giunta. Dopo aver dato lettura delle premesse e delle 8 domande poste al Sindaco e alla Giunta, il Vice Sindaco e Assessore Ferrante ha letto le risposte alle domande (cliccando sull’ipertesto si aprirà il documento). La controreplica del Capogruppo Falconetti è stata durissima, accusando la Maggioranza di non dare risposte precise alle domande e di aver dato risposte scarne e scritte in “politichese” invece di rispondere in modo puntuale e far capire alla minoranza e a tutta la città cosa intendono fare sulla Nuova e Vecchia Giardini e cosa ne sarà delle scuole di Penne negli anni a venire.

Il punto numero 6 all’O.d.G.“Variazione di Bilancio di Previsione Finanziario 2017/2019 – Ratifica della deliberazione di Giunta comunale nr. 66[…]” riguardava l’inserimento in Bilancio del contributo di 100.000 euro erogato dalla Regione Abruzzo per i fondi PAR FAS 2007-2013 Linea d’Azione IV 1.2.a – Intervento 1 “Programma straordinario per lo sviluppo delle raccolte differenziate e del riciclo per i comuni”. Dopo che la maggioranza ha illustrato la delibera, il Capogruppo Falconetti ha fatto un intervento nel quale evidenziava alcune problematiche ravvisate non tanto e non solo nella delibera, ma nella gestione di tali fondi e nella realizzazione dell’Isola Ecologica in P.zza Luca da Penne.

Nello specifico, il capogruppo M5S ha sottolineato come, leggendo le delibere di Giunta nr. 64 e 66, sembrerebbe che tali fondi siano in realtà utilizzati per completare la pavimentazione in P.zza Luca da Penne e per questo motivo ha chiesto lumi alla maggioranza. Altro elemento di criticità circa l’isola ecologica è la comunicazione inviata al Comune di Penne dai progettisti Micara e Cipriani con la quale evidenziano notevoli problematiche (tecniche ed economiche) circa la realizzazione dell’Isola Ecologica interrata nell’area coincidente con il 3° stralcio del Secondo Lotto dei lavori in P.zza Luca da Penne. La terza problematica messa in luce dal Capogruppo Falconetti, a seguito dell’accesso agli atti effettuato presso l’Ufficio Tecnico, è la mancanza di qualsiasi progetto circa la realizzazione del 3° stralcio del Secondo Lotto dei lavori in Piazza, lavori che tuttavia si sono già realizzati; a questo punto il Portavoce Pentastellato ha chiesto all’Amministrazione chi avesse autorizzato tali lavori in mancanza del progetto e con quali fondi, senza ottenere risposte esaustive.

Alla luce delle tante problematiche sollevate, il Gruppo del MoVimento 5 stelle ha deciso di non prendere parte alla votazione uscendo dall’Aula.

Il settimo punto, la delibera sull’assestamento di bilancio, ha visto dopo gli interventi dell’Assessore al Bilancio e dei capigruppo di minoranza, il voto contrario delle opposizioni a causa della riserva posta dal revisore dei conti e dal poco tempo a disposizione per realizzare le coperture necessarie (attraverso la vendita delle quote di Vestina Gas, ndr).

L’ultimo punto all’O.d.G. “Approvazione Regolamento per l’occupazione di suolo pubblico e delle aree private con dehors stagionali” ha visto l’intervento del Consigliere Maurizio Fidanza durante la discussione; il consigliere ha evidenziato come il Regolamento sia di per sé una cosa positiva, in considerazione del fatto che questo è un primo passo affinché Penne rispetti i requisiti della Carta di qualità de “I Borghi più belli d’Italia” di cui Penne fa parte, chiedendo però, attraverso un emendamento firmato anche da Falconetti, Duttilo e Napoletano, di eliminare i punti in cui si chiede ai commercianti il pagamento della TARI sulle aree occupate. Il Segretario Generale, reputando inammissibile l’emendamento a causa della mancanza del parere tecnico, non ha consentito che tale emendamento fosse votato, rinviandolo a un successivo Consiglio Comunale. Per questo motivo il Gruppo MoVimento 5 Stelle si è astenuto.

Il Consiglio Comunalesi è concluso alle ore 18.30 circa.